Menu

Racconti da Zandvoort

A ZANDVOORT LO SAI, OGNI CURVA E’ PIU’ LETALE CHE MAI

Regala emozioni il quinto appuntamento in terra olandese, con colpi di scena a non finire a partire dalla pole position. Dopo il combattutissimo round al Nurburgring, dove l’unico lupo solitario è stato Mauricio Dos Santos, vincitore senza avversari e autore di una gara perfetta, Zandvoort cerca di stare al passo regalando una gara combattutissima sin dalle prime battute.

CHI MILANO FERISCE DI MILANO PERISCE

Come sempre i 20 minuti a disposizione dei singoli piloti per registrare miglior tempo si infuocano soprattutto nel finale, come di consuetudine. A 4 minuti dalla fine 11 piloti sono i reclusi in poco più di 7 decimi, segno che la gara sarà sicuramente teatro, anzi un arena per i gladiatori presenti in Olanda in questo quinto appuntamento. A guidare il gruppo temporaneamente nelle prime fasi della qualifica è Wlady Colombo, che con costanza ha portato la sua vettura in seconda posizione nella classifica piloti, a pochi punti dal leader Ivan Nesta. E potrebbe proprio essere questa l’arma vincente del pilota della GTWR a portarlo fra i candidati al titolo.
Ma non aveva ancora fatto i conti con Alessandro Del Pero, scatenato come non mai e voglioso di rifarsi del disastro in terra tedesca. La risposta del pilota della Milano Corse arriverà proprio sullo scadere delle qualifiche, con una pole position presa con una grinta che già in passato ha dimostrato di avere (vedi BlancPain).
Deve quindi “accontentarsi” il team GTWR della seconda e terza posizione in griglia di partenza. Spezzano il dominio del team capitanato da Ivan Nesta (solo sesto in qualifica), i due outsider Mauricio Dos Santos (Drive-In Autosport) e Demis Di Francesco (Burnout Motorsports), ottendendo rispettivamente la quarta e quinta posizione in griglia.
Più attardato invece Fabio Diana, decisamente in affanno negli ultimi due appuntamenti di questo Porsche Gt4 Cup.

PER UN LITRO, NESTA PERSE LA CAPA

Al pronti via il pilota della Milano Corse  riesce a mantenere la testa del gruppo, che compatto lo segue per le curve (e i giri) a venire. Posizione che gli verrà poi soffiata da un arrembante Wlady Colombo (in forma per l’appuntamento in terra olandese) all’inizio del nono giro, con un duello terminato con una sportellata (e un controllo da parte di Del Pero degno dei migliori stunt).
E mentre i due lottano come gladiatori, dietro di loro arriva, carico come una molla Ivan Nesta partito allo spegnimento dei semafori dalla sesta posizione. Ma è la serata dei colpi di scena, poichè proprio il pilota del team Gtwr, leader del campionato fino a quel momento, deve fare i conti con un nemico che lo ha colto all a sprovvista: la benzina. Dopo aver recuperato il duo di testa, infatti, deve visibilmente rallentare l’andatura per arrivare al traguardo, strategia che però non lo porterà al termine della gara, siglando il suo secondo zero consecutivo in questo Porsche Gt4 Cup.
Ma la terra dei mulini a vento ha ancora sorprese in arrivo, prima della bandiera a scacchi.
E’ infatti Roberto Accurso a portare a casa il risultato più ghiotto per la classifica piloti. Il pilota della Gtwr riesce, dopo un’uscita nelle primissime battute del Gp, a recuperare dalla nona alla quinta posizione (poi divenuta quarta nel post gara), e a prendere  la testa della classifica, sostituendo di fatto il compagno di squadra Ivan al comando.
Secondo podio consecutivo per Mauricio Dos Santos, dopo la vittoria al Nurburgring, che si conferma fra i migliori in pista dopo le prime gare un pò incerte.
Mentre resta non pervenuto, dopo due eccellenti prestazioni a Imola e a MonzaFabio Diana, al suo terzo zero stagionale, che lo esclude dalla lotta per il titolo.

50% LOADING

Continua a confermarsi spettacolare questo campionato, giunto al sua metà esatta, con continui colpi di scena in pista e fuori. La Classifica subisce una trasformazione radicale e la gara di Zandvoort rimescola completamente i valore in maniera prepotente, consegnandoci inaspettatamente un nuovo leader.
E se questo è il regalo portatoci in anticipo da Cupido alla vigila del giorno degli innamorati (delle corse, ndr), vorremmo fosse sempre il 13 Febbraio.
Ora ci attende il debutto su Pitlane Tv del circuito laziale di Vallelunga, incognita assoluta. Vedremo se la curva Roma regalerà emozioni o se sarà il tornantino del Semaforo a fare la differenza. Quel che è certo è che lo spettacolo non mancherà. Per scoprirlo non dobbiamo far altro che attendere il 20 di Febbraio, in diretta dalle 21.15, in HD.

  • Contenuto non disponibile.
    Si prega di acconsentire l'utilizzo dei cookie cliccando su Accetto

Sostieni Speeddevils.it

Sostieni il nostro portale con una donazione spontanea! Support us

Blancpain Gt Series 2016 – Hungaroring

Siti Partner

SimRacing Community Italiana attiva dal 2014